Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Giaveno

Biker ucciso nella sparatoria: il terzo aggressore è innoncente, assolto

Condannato solo per lesioni

Manuel Morisciano, 20enne di Giaveno, è stato assolto dall'accusa di avere ucciso Alessandro Gino, 47enne di Villar Focchiardo, insieme al cugino Eric Romano e allo zio Claudio Romano, già condannati rispettivamente a 18 e 16 anni per lo stesso reato in un altro procedimento.

Secondo i giudici della Corte d'assise di Torino, che ieri, martedì 10 luglio 2018, hanno pronunciato la sentenza, è responsabile soltanto di avere investito Pierluigi Ozzello, 51enne di San Giusto Canavese, che fu ricoverato in condizioni non gravi. Per questa ragione è stato condannato a un anno e cinque mesi di reclusione per lesioni volontarie.

Il pm Antonio Smeriglio, che ha guidato l'accusa, ha sempre sostenuto la tesi della premeditazione e della partecipazione di tutti e tre, indistintamente, all'aggressione del 12 gennaio 2017 quando i tre fronteggiarono a colpi di pistola il gruppo dei bikers Hell's Angels dopo una lite avvenuta sul piazzale di borgata Aquila di Giaveno. Gino morì dopo una settimana.

Morisciano è stato difeso dagli avvocati Giampaolo Zancan e Andrea Cianci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biker ucciso nella sparatoria: il terzo aggressore è innoncente, assolto

TorinoToday è in caricamento