"Uomo usato come bancomat per 10 anni", ma non è vero niente: assolti entrambi gli imputati

Erano stati arrestati

immagine di repertorio

Sono stati assolti con la formula "perché il fatto non sussiste” nella giornata di ieri, martedì 7 maggio 2019, i due marocchini che erano stati arrestati dai carabinieri nel luglio 2018 con l'accusa di avere costretto a continui versamenti un pensionato italiano 76enne di Fenestrelle.

Sia per il pm Fabiola D'Errico, che ha sostenuto l'accusa e ha chiesto l'assoluzione dai capi di imputazione di estorsione, sia per i giudici presieduti da Angelo Barbieri era tutto manifestamente infondato nel proseguimento delle indagini.

L'avvocato Luca Paparozzi, che ha difeso i due sostenendo che gli addebiti contestati loro fossero del tutto inconsistenti, commenta con un po' di amaro in bocca: "Purtroppo - dice - i miei clienti hanno dovuto passare un lungo periodo di detenzione e poi di altre misure cautelari senza avere commesso nulla".

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

  • La mentuccia, l'erba aromatica buona e salutare

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Fa il bagno nel lago con gli amici e affonda: morto annegato

Torna su
TorinoToday è in caricamento