Suicida dopo il triage e la fuga dall'ospedale, assolta l'infermiera

"Il fatto non sussiste"

Il pronto soccorso dell'ospedale Maria Vittoria

Nessuna condanna per l'infermiera accusata di avere sbagliato il triage di una paziente che, presentatasi al pronto soccorso dell'ospedale Maria Vittoria il 6 ottobre 2015 con ferite da taglio che si era autoinferta ai polsi, fu dimessa con un codice verde, tornò a casa, nel quartiere San Donato, e si suicidò gettandosi dalla tromba delle scale.

Il pm Francesco La Rosa aveva chiesto una condanna a due anni e mezzo di reclusione, ma il giudice monocratico Cristiano Trevisan (il processo si è celebrato con rito ordinario) ha ritenuto che "il fatto non sussiste" e ha quindi pronunciato una sentenza di assoluzione nella mattinata di oggi, venerdì 14 settembre 2018. Respinte anche tutte le richieste delle parti civili.

L'imputata è stata difesa nel procedimento dagli avvocati Giulia Sattanino e Matteo Bonatti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • A giudicare dai commenti, non mi stupisce che molto tempo fa al posto di Barabba il "popolo" scelse di inchiodare Gesù Cristo. E' assurdo che nel 2018 ci sia un'infermiera a fare il triage al posto di un medico, con tutte le implicazioni del caso ed uno stipendio che è nettamente diverso e sbilanciato rispetto alle responsabilità. Ma basta trovare qualcuno da condannare, no?

  • Convincete anche quei due poveri figli rimasti senza una mamma che il fatto non sussiste... W il nostro paese

  • Giudici comici

  • Concordo con Riccardo !

  • non sussiste. Berbacco direi. Oramai i giudici sovvertono la realta'.

  • Una sentenza palesemente sbagliata,purtroppo in magistratura non tutti i giudici sono all'altezza della situazione!!!la legge e'una sola,non puo'essere "interpretata"a piacimento!!!

  • Hai ragione Riccardo!

  • io sti giudici non li capisco...cosa hanno dentro la testa non si sa. Secondo me l infermiera aveva l obbligo di ricoverarla e poi metterla in una struttura adeguata alle sue esigenze mentali.Allora se questa infermiera deve visitare una bambina che é stata violentata cosa fá? la manda a casa? senza avvisare i carabinieri? che giudici

Notizie di oggi

  • Salute

    Miracolo in ospedale: arriva con un dardo che gli buca cuore e polmone, viene salvato

  • Cronaca

    Tragedia nell'azienda: morto un giovane ingegnere

  • Cronaca

    Paura in carcere: ergastolano convocato per un provvedimento prende a forbiciate un agente

  • Cronaca

    Aggredisce un poliziotto e con un morso gli strappa un pezzo di dito: arrestato

I più letti della settimana

  • Investita da un’auto mentre attraversa la strada: donna morta

  • Folgorato mentre ripara la macchina del caffè nel ristorante: morto

  • Suicidio negli uffici comunali: dipendente si getta dal terzo piano

  • Una città intera piange Mattia: aveva solamente sei anni

  • Ragazzo investito da un treno, è morto: ferrovia interrotta

  • Prodotti mal conservati, chiusa la macelleria del Mercato Centrale

Torna su
TorinoToday è in caricamento