Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Facevano satira sui vigili urbani: niente reato per la band Fucktotum

Nel video della loro canzone, una divertente satira sui vigili urbani che aveva portato ad una querela per diffamazione ed alla perquisizione dell'abitazione del leader della band

Avevano pubblicato il video di una loro canzone "Vigili urbani" su youtube, nella quale veniva proposta un evidende satira nei confronti delle suddette forze dell'ordine.

I Fucktotum, banda torinese che affonda le sue radici nel puck rock demenziale, accusata di diffamazione e querelata dallo stesso sindacato nazionale del corpo, è stata assolta nella giornata di ieri dal giudice Alessandra Salvadori "per non aver commesso il fatto".

Il caso era scoppiato all'incirca due anni fa, ed aveva mosso scalpore soprattutto per i metodi utilizzati per avviare la denuncia, dopo la quale il leader della band Mauro Gariglio aveva addirittura subito una perquisizione in casa. Il videoclip era stato sequestrato destando non poche polemiche soprattutto da parte dei numerosi fans del gruppo.

L'intera indagine, inoltre, aveva evidenziato le ingenti carenze del reato di diffamazione su internet, disciplinato con norme farraginose ed ambigue. Durante il processo i difensori hanno rilevato che i vigili avrebbero iniziato a indagare ben prima della presentazione della denuncia, per un reato che invece è procedibile solo a querela.

"Una triste vicenda processuale che lascia una brutta ombra sui vigili e sulla Procura - commenta l'avvocato della band Paolo Chicco - ma che fortunatamente è stata risolta dal giudice con una sentenza di assoluzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Facevano satira sui vigili urbani: niente reato per la band Fucktotum

TorinoToday è in caricamento