rotate-mobile
Cronaca Centro / Via Gian Francesco Bellezia

Torino, due furti in tre giorni nella sede della stessa associazione: "Adesso abbiamo bisogno di aiuto"

Danni per 7.000 euro

Una raccolta fondi per dare ossigeno all'associazione vittima di due furti nell'arco di tre giorni. È l'appello e gara di solidarietà che è stata lanciata in sostegno del Centro San Liborio - FabLab Pavone Torino, gestito dall'associazione Sicurezza e Lavoro. 

Il primo furto è avvenuto il 24 agosto, il secondo solamente due giorni dopo il 26. I ladri si sono introdotti dentro la sede dell'associazione, che si trova in via Bellezia, scassinando serrande e spaccando le finestre. La stima totale dei danni, tra danni materiali e oggetti rubati, si aggira intorno ai 7.000 euro. 

I malviventi hanno rubato alcune casse acustiche che venivano utilizzate per concerti e attività all'aperto, un videoproiettore, due trolley di attrezzi, anche di alta qualità, e altro materiale che va ad aggiungersi ai notebook sottratti nel primo furto, quando erano anche stati danneggiati diversi arredi. 

In sostegno dell'associazione si sono mobilitati in molti tra cittadini, sindacati e partiti, ma al momento la raccolta fondi non si avvicina minimamente all'importo del danno subito. "Facciamo attività anche con i bambini e alcuni computer che ci sono stati rubati noi li utilizzavamo con loro. Operiamo in una zona complessa a sostegno del quartiere", spiega Massimiliano Quirico dell'associazione Sicurezza e Lavoro. 

"Il nostro timore è che tornino di nuovo ed è per questo che speriamo che la Circoscrizione, che è proprietaria della Circoscrizione 1, metta in sicurezza la struttura con alcune inferriate alle finestre", conclude Massimiliano Quirico di Sicurezza e Lavoro. 

Chi volesse effettuare la propria donazione all'associazione può trovare i dettagli della raccolta fondi sulla pagine facebook dell'associazione 'Sicurezza e Lavoro'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, due furti in tre giorni nella sede della stessa associazione: "Adesso abbiamo bisogno di aiuto"

TorinoToday è in caricamento