menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasce l'Associazione pro Torino "Amici del Salone del Libro"

Sono in 130 gli editori che si sono riuniti per sostenere la manifestazione letteraria torinese

Sono in 130 gli editori che si sono radunati ieri al Circolo dei Lettori e che hanno deciso di costituire l'Associazione Amici del Salone del Libro a sostegno della kermesse torinese. Tra loro alcuni big quali Sellerio ma anche Minimum fax, Iperborea, Nutrimenti, Nuova Frontiera, 66and2nd, e/o, Nottetempo e Voland. "Vogliamo costituirci in una qualche forma - ha spiegato Antonio Sellerio - non per occupare delle sedie ma perché dobbiamo capire come si organizza Torino, quale sarà il programma della nuova gestione di questo Salone al quale teniamo molto e per il quale ci stiamo spendendo". Hanno preferito invece non aderire Feltrinelli e Monti che pur si sono detti lieti dell'iniziativa. 

L'obiettivo della nuova associazione, la cui nascita è avvenuta dopo l'input dato da Milano con l'annuncio delle date del nuovo salone ad aprile, è quello di entrare a far parte della Fondazione che promuove la manifestazione di Torino, magari dialogando con le istituzioni e partecipando già all'incontro di lunedì con il ministro Dario Franceschini. 

Ma Torino dovrà inventare la sua strada e trovare, per il prossimo maggio, nuove idee e possibilmente una ventata di creatività in ambito di promozione della lettura, per distinguersi ovviamente dalla nuova kermesse antagonista milanese. Due Saloni del Libro, a pochi chilometri e a poche settimane di distanza, potrebbero non portare da nessuna parte. "Il rischio - come aveva sottolineato il presidente della Regione Sergio Chiamparino, dopo la decisione dell'Aie di abbandonare Torino per Milano - è solo quello di "dar vita a due saloncini".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento