Cronaca Aurora / Via Alessandria

Da Aurora via alla petizione per l’asilo occupato da diciassette anni

I residenti del quartiere hanno chiesto al Comune di trovare una soluzione per lo stabile di via Alessandria occupato 17 anni fa da un gruppo di anarchici. Per far sentire la loro voce hanno persino avviato una raccolta firme

Un’occupazione che dura da un tempo immemorabile, quasi diciassette anni. Quella dell’asilo di via Alessandria sembra proprio una storia senza fine. Di recente i residenti di borgata Aurora sono tornati a chiedere lo sgombero degli anarchici dall’asilo e la successiva riqualificazione della stessa struttura. Per far sentire la loro voce hanno deciso di portare avanti una petizione che nelle scorse settimane è stata recapitata al sindaco di Torino Fassino.

I firmatari, la maggior parte pensionati, sono tornati a chiedere una nuova destinazione d’uso per l’edificio di via Alessandria. Un vero asilo – la prima scelta - oppure un centro per anziani per coprire le carenze del quartiere. "Quella struttura appartiene all’amministrazione comunale e di conseguenza al nostro quartiere, non certo agli anarchici – dichiara uno dei tanti firmatari -. Purtroppo le istituzioni non hanno mai preso dei provvedimenti, se non limitarsi a dichiarare l’effettiva gravità dell’occupazione". Polemiche che i residenti hanno fatto pervenire più volte anche al sostituto procuratore Andrea Padalino e al magistrato coordinatore del pool sulla sicurezza urbana Paolo Borgna.

"Le istituzioni tergiversano da anni su questo problema continuando a non volerci dare una risposta concreta - chiosa Carmine Batilde, presidente del comitato spontaneo Sponde Dora e vie limitrofe – Ma se le persone che abitano nei pressi di quello stabile hanno deciso di firmare la petizione evidentemente ci sarà un motivo. Sicuramente sono stufi della convivenza forzata con gli squatter".

Tuttavia la battaglia contro l’occupazione abusiva potrebbe essere più dura del previsto. Basti pensare alle numerose interpellanze presentate negli ultimi cinque anni in consiglio di circoscrizione Sette. La maggior parte a firma della consigliera del Pdl Patrizia Alessi. "Sono anni che combattiamo per ridare quello stabile ai suoi legittimi proprietari, ossia i cittadini – continua Alessi -. Ma nonostante i nostri sforzi la situazione non è mai cambiata. Evidentemente alle istituzioni va bene così".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Aurora via alla petizione per l’asilo occupato da diciassette anni

TorinoToday è in caricamento