Il tribunale rinvia la decisione su Asa, c'è ancora qualche speranza

Si temeva che oggi il tribunale fallimentare di Ivrea dichiarasse il fallimento dell'Asa. Invece è arrivato il rinvio sulla decisione al prossimo 4 novembre. Proseguirà fino a venerdì la protesta

La brutta notizia non è arrivata. Il tribunale fallimentare di Ivrea ha accolto l'istanza presentata dal commissario dell'Asa di Castellamonte, Stefano Ambrosini, e ha rinviato la decisione su un eventuale fallimento dell'azienda pubblica, che serve oltre 50 comuni, al prossimo 5 novembre.

Il rinvio deciso dal tribunale fallimentare permette una valutazione più approfondita delle due offerte pervenute da provati ritenute però, in un primo momento, mancanti di un piano economico.

I lavoratori saliti sul tetto hanno annunciato che la loro protesta proseguirà fino a venerdì pomeriggio, fino a quando, cioè, si riunirà il tavolo di crisi indetto dalla Regione. "Non vogliamo - dice Roberto Falletti, tra coloro che sono rimasti sul tetto - che l'attenzione sul nostro caso scenda e, soprattutto, che tutto si riveli una nuova presa in giro, visto che siamo stati presi in giro per anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento