Cronaca

Mangimi all'arsenico per animali. Segnalati due casi alla Procura di Torino

Alla Procura di Torino sono stati segnalati due casi di mangimi con 6 milligrammi di arsenico per chilogrammo, mentre il limite imposto dalla legge è di 4. Le analisi sono state effettuate dall'Istituto zooprofilattico

A Torino sono stati segnalati due casi di mangimi per cani e gatti contenenti arsenico in quantità superiori ai limiti di legge. Le segnalazioni sono giunte alla Procura dopo analisi effettuate dall'Istituto zooprofilattico e su prodotti venduti in due note catene di supermercati.


Gli alimenti in questione provengono dalla Thailandia e sono stati riscontrati livelli di arsenico di 6 milligrammi per chilogrammo, quando il limite massimo di legge è fissato a 4. Nel mese di gennaio il pm Raffaele Guariniello aveva aperto un'inchiesta contro ignoti per frode in commercio e violazione e codice del consumo dopo un esposto del Gruppo Animalisti Informali. Allora i controlli dei carabinieri del Nas avevano evidenziato livelli di arsenico fuori norma in alimenti per gatti, anche in quel caso di provenienza thailandese. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangimi all'arsenico per animali. Segnalati due casi alla Procura di Torino

TorinoToday è in caricamento