Un malvivente, due complici e un’auto con la targa falsa: un arrestato e due in fuga

Vettura piena di oggetti utili a mettere in atto delle truffe

Immagine di repertorio

Il personale della Squadra Mobile di Torino ieri, mercoledì 5 agosto, ha arrestato un cittadino italiano di 46 anni per resistenza a pubblico ufficiale e tentato furto in abitazione nonché indagato per possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli e falso materiale commesso da privato.

I poliziotti, transitando in via Renier, notano un’automobile con a bordo due uomini, uno seduto lato guidatore e uno sul sedile posteriore. Poco dopo vedono un terzo uomo, travisato e vestito con abiti da lavoro tipici dei tecnici del gas, uscire dal portone di uno stabile e dirigersi frettolosamente verso l’autovettura. Intuendo potesse trattarsi di truffatori, gli agenti decidono di procedere al loro controllo. Il 46enne, vedendo avvicinarsi gli agenti, oppone immediatamente resistenza, permettendo in tal modo la fuga a piedi dei due complici.

Da un accertamento effettuato all’interno dello stabile dal quale era uscito poco prima il malfattore, i poliziotti scoprono che l’uomo era riuscito ad accedere all’interno dell’appartamento di un’anziana signora e che la donna lo aveva allontanato prima che riuscisse ad impossessarsi dei suoi averi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante la perquisizione del veicolo sono stati rinvenuti diversi oggetti utili a mettere in atto delle truffe, tra cui due radiotrasmittenti di piccole dimensioni, guanti da lavoro e uno strumento elettronico spacciato dal malvivente per un macchinario finalizzato al rilevamento di sostanze gassose. Sequestrata inoltre l’autovettura sulla quale erano state apposte due targhe false al fine di depistare eventuali controlli di Polizia. Le indagini proseguono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento