Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca San Salvario / Via Ormea

Inseguimento sui tetti della piscina, la polizia arresta due uomini

La scena incredibile, da film, è avvenuta nella serata di martedì 21 marzo in via Ormea angolo via Tiziano Vecellio, nel quartiere San Salvario

La piscina Parri

Poliziotti che si arrampicano per raggiungere il tetto di uno stabile e rincorrere quattro cittadini extracomunitari.

La scena incredibile, da film, è avvenuta nella serata di martedì 21 marzo in via Ormea angolo via Tiziano Vecellio, nel quartiere San Salvario.

Gli agenti del commissariato “Barriera Nizza” sono andati a caccia di un gruppetto di stranieri, beccati a stazionare all’incrocio tra le due vie in attesa dei loro clienti. Gli operatori, nell’ambito di un controllo straordinario del territorio assieme al Reparto Prevenzione Crimine e alle unità cinofile antidroga, si sono insospettiti e hanno deciso di controllare i soggetti.

Ma alla vista delle divise, come spesso accade, i quattro hanno tentato la fuga. Due cittadini gabonesi, un maliano e un senegalese hanno cercato di dileguarsi, scavalcando dapprima la recinzione metallica della piscina Parri, raggiungendo il tetto dello stabile.

I poliziotti, non senza qualche difficoltà, hanno raggiunto e fermato i pusher. Il senegalese di 26 anni, con numerosi precedenti, ha deglutito alcuni ovuli di droga durante la fuga ed è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente, mentre il maliano aveva a carico un ordine di carcerazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento sui tetti della piscina, la polizia arresta due uomini

TorinoToday è in caricamento