Cronaca Vanchiglia / Corso Regio Parco

Spaccia eroina "nera" ma gli agenti lo pedinano e lo arrestano

Colto in flagrante durante lo scambio con una cliente

L'eroina "nera"

Vendeva eroina "black" e altre sostanze stupefacenti ma è stato pedinato e tratto in arresto dalla polizia per detenzione e spaccio. Nel pomeriggio di sabato 13 aprile, gli agenti di Barriera Milano in borghese hanno notato un uomo che percorreva in bicicletta corso Regio Parco, verso i Giardini Reali, e parlava al telefono. Hanno così deciso di seguirlo e all'angolo con via Goldoni, l'uomo - un cittadino gabonese di 30 anni, irregolare in Italia -, si è fermato per incontrare una donna, italiana di 50 anni. Tra i due è avvenuto lo scambio: lei gli ha consegnato del denaro e ha ricevuto dal soggetto tre involucri. E' proprio in quel momento che i poliziotti sono intervenuti per il controllo.

La donna è stata trovata in possesso di tre involucri termosaldati contenenti eroina “nera” - black tar (catrame nero, letteralmente) - mentre l'extracomunitario portava con sé un sacchetto di nylon contenente altre 21 dosi della stessa sostanza e 8 di cocaina. L’eroina nera può presentarsi in diverse forme; in questo caso si trattava di eroina in polvere, idonea a essere inalata da assuntori ”cronici” ormai impossibilitati a usare la siringa per i troppi danni alle vene. La donna era ormai "cliente" del gabonese, con il quale si accordava telefonicamente. L'uomo non svolge alcuna attività lavorativa e ha già numerosissimi precedenti di polizia per reati inerenti allo spaccio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccia eroina "nera" ma gli agenti lo pedinano e lo arrestano

TorinoToday è in caricamento