Stava ritirando la pensione di invalidità: arrestato latitante in via Marsigli

Era stato condannato ad un anno e sei mesi di reclusione per possesso abusivo di arma, un coltello a farfalla. Si trovava a Genova all'epoca dei fatti, 2011, ed è stato arrestato a Torino in un ufficio postale

I carabinieri di Genova, in collaborazione con i militari di Torino, hanno arrestato un uomo di 48 anni dopo l'ordine di carcerazione della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Genova. I militari hanno arrestato il latitante in un ufficio postale dove ha tentato di negare la sua identità, ma aveva appena consegnato i documenti, originali, allo sportellista e la sua farsa non ha avuto seguito. 

La pena a carico dell'uomo è di 1 anno e 6 mesi di reclusione ottenuti dalla condanna per porto abusivo d'arma. Era stato condannato dalla Corte d'Appello di Genova perchè nella tarda serata del 4 aprile 2015 era stato trovato nella stazione di piazza Principe, a Genova, con un coltello a farfalla che era lungo 25 centimetri, di cui 12 di sola lama. 

L'uomo era stato fermato durante i controlli dei carabinieri nelle operazioni di contrasto allo spaccio di droga nelle zone vicine alla stazione. L'uomo si trovava nel capoluogo ligure per una trasferta in cui avrebbe acquistato della droga, ma non era il primo caso infatti in diverse occasioni era già stato fermato per acquisto di eroina e cocaina, oltre che reati contro il patrimonio e lesioni. 

I carabinieri hanno appurato come dopo avere fatto perdere le sue tracce sia riuscito a rendere vane le ricerche di diverse forze di polizia che lo cercavano per notifiche inerenti a più vicende giudiziarie in cui era coinvolto. I militari della Sezione Catturandi del Nucleo investigativo di Genova lo hanno infine arrestato all'ufficio postale di via Ferdinando Marsigli.

I carabinieri sono riusciti ad intercettarlo a seguito dell'indagine avviata che ha scoperto il 48enne come beneficiario di una piccola pensione di invalidità incassata ogni primo lunedì del mese sempre nello stesso ufficio postale. L'uomo è stato trasferito, dopo l'identificazione e le formalità di rito, al carcere delle Vallette.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento