Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Centro

Arrestata mentre iscrive il figlio a scuola, era latitante dal 2012

Bambina De Rosa, 37enne del "Clan Casamonica", era gravata dall'ordinanza per reati attinenti la produzione e il traffico di sostanze stupefacenti

Bambina De Rosa, pur essendo residente a Torino, da tempo aveva fatto perdere le proprie tracce.

La 37enne, di etnia nomade e giostraia di professione, era latitante dal 2012 e gravata da un’ordinanza restrittiva in carcere per reati attinenti la produzione e il traffico di sostanze stupefacenti. I fatti risalgono a prima del 2012 e sono attributi ad un gruppo di 38 persone associate al “Clan Casamonica”.

All’individuazione della donna gli investigatori sono giunti attraverso una lunga e articolata indagine sul territorio. De Rosa aveva la residenza presso la Confesercenti torinese in quanto giostraia, ma allo stesso indirizzo erano residenti anche i suoi figli minori.

Gli agenti del Commissariato Centro, con l’inizio della scuola, hanno iniziato a monitorare alcuni istituti scolastici per verificare se la donna portasse i bambini a scuola. Tale ipotesi si è rivelata giusta. Gli agenti l’hanno riconosciuta e fermata all’interno di un istituto scolastico mentre stava compilando dei moduli di iscrizione.

Nonostante il tentativo della donna di eludere agli agenti la sua vera identità, questi ultimi l’hanno arrestata in esecuzione al provvedimento di ordinanza restrittiva in carcere emesso dal Tribunale di Roma.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestata mentre iscrive il figlio a scuola, era latitante dal 2012

TorinoToday è in caricamento