Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Estorcevano il pizzo come i boss: arrestati due uomini di Piossasco

Si spacciavano come boss legati alla criminalità organizzata, spaccavano le vetrine dei negozi ed estorcevano il pizzo ai commercianti. Arrestati due uomini di Piossasco

Si spacciavano per boss legati alla criminalità calabrese ed estorcevano il pizzo ad alcuni esercizi commerciali nei comuni di Piossasco e Virle. Giuseppe B., 46 anni e Calogero C., 63 anni, entrambi di Piossasco, dopo lunghe indagini, sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Moncalieri, su ordine di custodia cautelare emesso dalla Procura di Torino.

I due malviventi, pericolosi, ma non legati ad alcuna criminalità organizzata, si comportavano tuttavia come "imprenditori del racket": danneggiavano le infrastrutture delle attività commerciali, facevano ingenti richieste di denaro per aiutare i carcerati ed obbligavano a sottoscrivere tacitamente varie assicurazioni sulla vita e sugli immobili.

L'estorsione del pizzo da parte dei due uomini aveva generato uno spiacevole clima di paura in tutta l'area interessata, in particolare nel comune di Piossasco, dove era stata, tra l'altro, organizzata una fiaccolata per denunciare pubblicamente ciò che stava accadendo. A prendersi a cuore della vicenda anche Don Luigi Ciotti. Malgrado le proteste e la solidarietà nei confronti dei commercianti, i due uomini avevano continuato ad agire indisturbati. Sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di cinque estorsioni e di due danneggiamenti a negozi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorcevano il pizzo come i boss: arrestati due uomini di Piossasco

TorinoToday è in caricamento