menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentano di truffare un'anziana donna ma la vicina di casa sventa "il colpo"

I due malviventi sono stati arrestati

Un uomo e una donna tentano di truffare una donna anziana ma non fanno i conti con la vicina di casa che, senza volere, sventa il raggiro. Valentina Cena, classe 1970 e Francesco Olivieri, del 1985, entrambi con precedenti di polizia, erano stati notati dagli agenti, qualche giorno fa a bordo della propria auto, mentre percorrevano i controviali della città a bassa velocità, come se fossero in cerca di qualcuno. Dopo essersi fermati nei pressi di uno stabile, in zona Barriera di Milano, la donna è scesa dal veicolo per andare a suonare a un citofono e successivamente entrare nel palazzo. Si è poi presentata a casa della vittima, un'anziana signora di 85 anni, come addetta della banca tentando di sottrarle denaro, monili e il bancomat, dicendole che doveva procedere a un controllo.

Ma la truffatrice non l'ha spuntata: in quel momento, a casa dell'anziana, si è presentata una vicina di casa: un fatto inaspettato che ha convinto la donna a desistere dalle sue cattive intenzioni. La Cena è andata via, tornando a bordo dell'auto dove nel frattempo l'attendeva il suo complice ma i due non sono mai stati persi di vista dagli agenti che, una volta accertato il tentativo di truffa, li hanno fermati. I malviventi sono stati arrestati per tentata truffa aggravata e a seguito dell'udienza di convalida, sono stati collocati ai domiciliari. L'operazione fa parte dell'attività investigativa del Progetto Medusa concepito dal Questore di Torino, Francesco Messina, con la finalità di contrastare i fenomeni predatori ai danni delle persone anziane a opera di malviventi specializzati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento