Società di vigilanza lasciate in insolvenza: dieci arrestati

Scoperto un articolato sistema di frode tributaria che coinvolge quattordici società di vigilanza: 10 arresti, 54 denunciati

La Guardia di Finanza di Torino ha scoperto un articolato sistema di frode tributaria, che coinvolge 14 società di vigilanza con sedi in Piemonte, Lombardia, Lazio e Puglia.

Il gip Alessandra Bassi ha spiccato dieci ordini di custodia cautelare: le società interessate sarebbero state in un primo momento 'spogliate' delle componenti produttive attraverso cessioni di rami d'azienda e poi lasciate in stato di insolvenza con debiti tributari che ammontano a circa 38 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dei dieci arrestati, nove saranno condotti in carcere mentre uno godrà dei domiciliari: il reato contestato agli arrestati è associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati fallimentari e tributari. Nell'ambito dell'operazione, chiamata Idra, altre 54 persone sono inoltre state denunciate a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Cirio firma l'ordinanza: "Da lunedì i supermercati potranno vendere cancelleria"

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

Torna su
TorinoToday è in caricamento