Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Isis, il padre di uno degli arrestati:"Mio figlio se è un terrorista lo uccido io"

I genitori del giovane arrestato hanno spiegato di non avere mai dubitato sulla condotta del figlio e di essere molto grati all'Italia per l'accoglienza e l'aiuto ricevuto nel corso del tempo

Il figlio di Iadjet Elezi è stato arrestato questa mattina con l’accusa di essere un reclutatore di miliziani in Italia per conto dello stato islamico. “Mio figlio – ha detto l’uomo che con la moglie e il figlio vive nel centro di Ciriè – è un bravissimo ragazzo, ci metto la mano sul fuoco. Ma se è un terrorista lo ammazzo io stesso”. Una famiglia mussulmana che sembra essere integrata con la comunità piemontese dove vive: “Noi siamo musulmani ma io chiedo aiuto alla Caritas – spiega la madre del giovane arrestato – perché mio marito è disoccupato da cinque mesi. All’Italia non possiamo che dire grazie”.

Secondo quando ha raccontato Idajet Elezi non ha più rapporti con il fratello, arrestato anche lui questa mattina a Tirana con le stesse accuse del nipote, da molti anni. “Le accuse contro mio figlio – dice – sono assurde. Non lo abbiamo mai visto fare nulla di strano, nemmeno usare troppo il computer. Sono certo che lui con questa storia non c’entri niente. E anche noi. Siamo una famiglia povera, ma onesta”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isis, il padre di uno degli arrestati:"Mio figlio se è un terrorista lo uccido io"

TorinoToday è in caricamento