Furti e rapine in banche e appartamenti nel torinese, 17 arresti

I carabinieri della compagnia di Venaria hanno sgominato un’organizzazione criminale specializzata in numerose rapine a istituti bancari e supermercati, migliaia di furti seriali in appartamenti e ricettazione della refurtiva, soprattutto oro e gioielli

Rapine in istituti bancari e supermercati, furti in appartamenti e ricettazione. Questi i reati commessi da un'organizzazione criminale sgominata dai Carabinieri della compagnia di Venaria. I malviventi, è stato accertato, utilizzavano ordigni esplosivi e gas per far saltare in aria i bancomat e le casse continue in diversi comuni del torinese, tra cui Nichelino, Rivoli, Grugliasco, Collegno, Chieri, Moncalieri, Venaria e la stessa città di Torino.

L'indagine ha preso corpo da una segnalazione pervenuta nel marzo 2012 dai dipendenti di una gioielleria di Venaria Reale, a seguito del sopralluogo “sospetto” di una coppia di giovani, finalizzato ad acquisire informazioni sul valore reale di una collezione di preziosi, piuttosto che non indirizzarsi alla ricerca di un oggetto in particolare. Dagli accertamenti sviluppati dal dipendente Nucleo Operativo sono scaturiti due filoni di indagine speculari: il primo, ha portato a ricostruire in maniera minuziosa un sodalizio criminale dedito alla ricettazione di oro e preziosi, attraverso un percorso che passa dal furto degli oggetti di valore alla compravendita della refurtiva destinata a laboratori orafi e fonderie dell’alessandrino per la successiva trasformazione in lingotti d’oro. Si tratta di vere e proprie operazioni finanziarie dal momento che la vendita di un chilo di oro permette di guadagnare circa 30.000,00 euro, in considerazione del valore dell’oro di circa 30 euro al grammo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il secondo, concentrato sulla organizzazione e pianificazione di reati “predatori” aventi quale obbiettivo casse continue di supermercati e sportelli bancomat, mediante l’esplosione di ordigni ad alto potenziale. La figura di spicco di questa seconda tranche è un sessantinenne, leader indiscusso nello specifico settore sia sotto il profilo della personalità che sotto il profilo dell’esperienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento