menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il bancomat fatto esplodere in via Torino a Settimo

Il bancomat fatto esplodere in via Torino a Settimo

Bancomat esploso a Settimo Torinese: banda individuata, tre arresti e una denuncia

Ma il bottino è stato nascosto

È durata pochissimo la fuga dei protagonisti del colpo da 15mila euro al bancomat della filiale della Banca d'Alba di via Torino a Settimo Torinese la notte di martedì 22 dicembre 2020. Il bottino però non è stato trovato, essendo stato nascosto prima degli arresti.

La squadra mobile della questura ha infatti individuato tre persone, tutte italiane, in via Cena, poco distante dal luogo dell'accaduto: si tratta di un 31enne della provincia di Foggia, un 38enne della zona delle Vallette a Torino e di una 28enne di Settimo Torinese, residente a pochi passi dalla banca; quest'ultima avrebbe eseguito i sopralluoghi e avrebbe messo a disposizione la sua abitazione come base logistica. Un'altra donna, italiana di 32 anni, è stata denunciata a piede libero per avere accompagnato i tre poco prima del colpo, a cui però non ha preso parte materialmente.

La ricostruzione dei fatti

Dopo aver effettuato insieme il sopralluogo fuori dalla banca, i quattro avrebbero rubato un’autovettura parcheggiata in strada. Poi il commando si sarebbe diviso: mentre le due ragazze raggiungevano l’abitazione in attesa dei complici, i due uomini si dirigevano con l’auto verso il bancomat facendolo esplodere con un apposito congegno che consente di non macchiare le banconote. Il boato ha svegliato numerosi residenti.

Successivamente, i due malviventi si sarebbero allontatati e avrebbero abbandonato il veicolo rubato, recandosi a piedi nell’abitazione della complice; nel tragistto avrebbero nascosto sotto un'auto parcheggiata gli arnesi da scasso e alcuni candelotti di polvere da sparo non utilizzati (il tutto è stato successivamente trovato dai poliziotti). Una volta entrati nell'appartamento, è scattato il blitz degli agenti che li stavano pedinando. Uno dei due uomini ha cercato di scappare da un balcone, ma è stato bloccato da altri agenti posizionati in strada mentre era appeso alla grondaia del palazzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento