Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca Barriera di Milano

Costretta a prostituirsi dopo riti voodoo: due arresti a Barriera di Milano

Una 22enne, arrivata in Italia con la promessa di un lavoro da baby-sitter, era stata obbligata a bere un intruglio che le ha provocato un'infezione all'apparato riproduttivo. Arrestata una coppia

Per avviare una ragazza alla prostituzione l'hanno sottoposta a un rito voodoo, obbligandola a bere un intruglio che le ha provocato un'infezione all'apparato riproduttivo: una coppia di nigeriani, titolari di un african market a Torino, è stata arrestata dalla polizia. A Barriera di Milano sono scattate le manette per Cynthia O., 34 anni, e Kennedy I., 27 anni, marito e moglie. Devono rispondere di diversi reati che vanno dalla tratta di persone allo sfruttamento della prostituzione, alla riduzione in schiavitù e al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.


La vittima è una giovane nigeriana di 22 anni. Ha trovato il coraggio di denunciare i suoi aguzzini ed è stata curata dai medici dell'ospedale Sant'Anna. Ora è stata affidata a una comunità protetta. Drammatica la storia di questa ragazza: proviene da un zona del paese africano particolarmente sconvolta da scontri etnico-tribali durante i quali sono rimasti uccisi il padre e un fratello. E' arrivata in Italia per fuggire dalla povertà, con la promessa di un lavoro da baby-sitter. La coppia di commercianti l'aveva acquistata da un trafficante pagando alcune migliaia di euro. Le indagini della questura torinese stanno proseguendo per individuare gli altri componenti dell'organizzazione criminale specializzata nella tratta di esseri umani e nello sfruttamento di ragazze avviate alla prostituzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costretta a prostituirsi dopo riti voodoo: due arresti a Barriera di Milano

TorinoToday è in caricamento