Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Vende materiale elettronico a 300 clienti, ma non lo consegna mai: deve scontare quasi otto anni, arrestato

A dieci anni dai fatti, era scomparso nel nulla

Immagine di repertorio ("Electronic Bible publishing station" by kahunapulej is licensed under CC BY-SA 2.0)

Gli agenti della squadra mobile di Asti hanno arrestato, mercoledì 13 luglio 2021, il torinese Riccardo Mazzone, 43 anni già noto alle cronache per una serie di truffe in tutta Italia per cui era finito anche nel mirino della trasmissione televisiva Le Iene di Italia 1. Deve scontare un cumulo di pene di sette anni e nove mesi di carcere e pagare una multa di circa 6mila euro.

Nel 2011 Mazzone era il legale rappresentante della ditta Pancreas srl e, attraverso un sito di e-commerce, www.pancreascommerce.it, è accusato di avere raggirato oltre 300 persone che, attirate dai prezzi molto competitivi dei prodotti elettronici messi in vendita, nonostante il pagamento del prezzo dei prodotti da loro scelti, non avevano ricevuto la spedizione di quanto acquistato. Secondo quanto stabilito dai tribunali che lo hanno condannato (l'inchiesta era invece stata condotta dal pm Laura Longo della procura di Torino), era riuscito a intascare illecitamente una cifra che si aggirava intorno ai 650mila euro.

A nulla erano servite le centinaia di e-mail e di chiamate da parte dei clienti truffati (minimo 100 euro, massimo 9mila), i quali, quando qualcuno del sito di e-commerce rispondeva loro, al massimo ricevevano delle risposte elusive e fantasiose, del tipo che l’azienda stava valutando di emettere dei rimborsi a seguito di un sorteggio. Difeso dall'avvocato Luca Della Torre, all'epoca della trasmissione Le Iene aveva candidamente sostenuto di volere semplicemente accumulare il denaro necessario per girare un film (che poi ebbe scarsissimo successo), dopodiché, diceva, avrebbe risarcito tutte le sue vittime, cosa che poi non fece.

Per l’esecuzione della cattura, avvenuta a Torino, si è reso necessario procedere ad alcuni giorni di intense investigazioni e ricerche, in quanto l'uomo non era più presente nel suo ultimo domicilio, nell'Astigiano. È stato portato nel carcere di Torino Vallette.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vende materiale elettronico a 300 clienti, ma non lo consegna mai: deve scontare quasi otto anni, arrestato

TorinoToday è in caricamento