menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga, arrestato sul TGV corriere con 100 ovuli di cocaina nello stomaco

Il giovane rumeno ha ingerito gli ovuli a San Paolo del Brasile. E' rimasto due giorni alle Molinette per completare l'espulsione degli ovuli ed essere poi portato nel carcere 'Cotugno'

Ha impiegato due giorni per espellere oltre cento ovuli di cocaina che aveva nello stomaco e che stava portando in Italia sul treno Tgv Lione-Milano.

A scoprire il corriere (più di un chilo, per un valore di più di 100.000 euro) è stata la Guardia di Finanza di Torino che ha arrestato il cittadino rumeno F.B., di 27 anni, per traffico di sostanze stupefacenti.

Il giovane ha affermato di aver ingerito gli ovuli a San Paolo del Brasile e di essersi sottoposto a tre settimane di trattamento per prepararsi al trasporto di una simile quantità di droga. Di aspetto distinto e ben curato, è stato tradito dalla posizione innaturale che aveva sulla poltroncina del Tgv e dal nervosismo che lo ha preso alla vista di un cane antidroga della Guardia di Finanza.

Le Fiamme Gialle, dopo aver trovato in un borsone sette ovuli di cocaina (espulsi dal giovane durante il viaggio), lo hanno portato all'ospedale Le Molinette di Torino dove la radiografia ha scoperto che nel suo stomaco c'era un altro centinaio di ovuli di droga.


Ricoverato in ospedale, vi è rimasto per due giorni per completare l'espulsione degli ovuli ed essere poi portato nel carcere 'Cotugno' di Torino. Agli investigatori ha raccontato di aver fatto il primo viaggio come "corriere della droga" per saldare un debito di gioco contratto in Romania e di ricevere circa duemila euro per il trasporto della cocaina dal Brasile all'Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento