menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ai domiciliari per rapina si sente male, portato in ospedale tenta ennesimo furto

L'uomo è responsabile - insieme a una complice di appena 18 anni - del furto in una villa a Carmagnola avvenuto pochi giorni fa. Si è sentito male a causa di una crisi d'astinenza da stupefacenti

Svaligia una villa, viene tratto in arresto, ma a causa di una crisi di astinenza da stupefacenti, viene portato in ospedale dove ruba all'interno del reparto. L'uomo, un tossicodipendente di 32 anni di Sommariva Bosco, era stato posto agli arresti domiciliari dopo il furto in una villa a Carmagnola, nel torinese, perpetrata anche grazie all'aiuto di una complice di appena 18 anni.

A causa di una crisi di astinenza da sostanze stupefacenti si è sentito male ed è stato trasportato in ospedale a Bra per i dovuti controlli: in attesa di essere visitato al pronto soccorso, ha cercato invano di rubare il materiale medico del reparto.

Il furto nella villa a Carmagnola era avvenuto lo scorso 21 luglio: la proprietaria, una donna di 60 anni, si era accorta dei ladri e aveva dato subito l'allarme. I due responsabili erano stati, infatti, tratti in arresto dai carabinieri: per la ragazza 18enne sono stati disposti 8 mesi di detenzione dal tribunale di Asti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento