rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Pozzostrada / Corso Monte Cucco

Finita la fuga dell'evaso che ha accoltellato il cognato: era blindato in un appartamento

Arrestato con un blitz

Si era rinchiuso in un appartamento al quinto piano di un palazzo nella zona di corso Monte Cucco. Robert Uku, albanese di 45 anni evaso da carcere delle vallette e ricercato per l'accoltellamento del cognato, un 42enne egiziano, avvenuto nei giorni scorsi in via Madonna delle Rose, è stato arrestato nel pomeriggio di ieri, giovedì 2 agosto 2018, dagli agenti della squadra mobile della questura.

L'uomo era praticamente blindato anche se cercava in ogni modo di osservare quanto stesse avvenendo intorno all'edificio e, in particolare, se ci fossero poliziotti, in modo da potersi assicurare in qualche modo un'ulteriore fuga. Non si è accorto che, invece, c'era una pattuglia dei 'falchi', gli uomini della sezione di contrasto al crimine diffuso, che stavano osservando lui.

Dopo il blitz e il conseguente arresto, è stato condotto in questura e poi nuovamente nel carcere delle Vallette. Con un'accusa in più: quella di tentato omicidio. Difficile, a questo punto, che gli venga concessa la semilibertà per andare a lavorare nella ditta di Moncalieri dove prestava servizio fino all'evasione.

Il movente dell'accoltellamento al cognato è di tipo economico-familiare: una vicenda di debiti, ma anche di rapporti all'interno della parentela.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finita la fuga dell'evaso che ha accoltellato il cognato: era blindato in un appartamento

TorinoToday è in caricamento