Minaccia la sua vittima con un coccio di bottiglia: rapinatore arrestato dai carabinieri

Il malvivente ha sul volto due cicatrici decorative a forma di croce

Attendeva, seguiva e rapinava le sue vittime all’uscita dei locali del quartiere San Salvario. I carabinieri della Stazione Torino San Salvario hanno arrestato un uomo di origine africana, al momento non ancora identificato, responsabile di una rapina a mano armata. Armato di un coccio di bottiglia, l'africano ha minacciato un italiano di 36 anni, che dopo una serata in un locale in zona stava raggiungendo la sua auto in via Morgari all'angolo con via Ormea: voleva farsi consegnare soldi e cellulare. La vittima non ha reagito e ha provato a calmare il rapinatore che però diventava sempre più aggressivo.

La scena non è sfuggita a un carabiniere fuori servizio che ha allertato i colleghi della Stazione Torino San Salvario e ha iniziato a pedinare il rapinatore e la sua vittima. Di lì a poco i colleghi sono arrivati e hanno bloccato l’africano che aveva appena sfilato dieci euro dalle tasche della vittima. Il malvivente, con due cicatrici decorative a forma di croci sul volto, è sospettato di aver messo a segno altri colpi nel quartiere: con sè non aveva i documenti, ma è stato arrestato per rapina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento