Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca Cit Turin / Piazza Lorenzo Bernini

Arrestato l'incubo di piazza Bernini, decine le donne aggredite

Da metà ottobre ad oggi ha rapinato decine di donne che camminavano da sole. Le buttava prima a terra e poi strappava loro la borsetta di dosso con estrema violenza. Dopo settimane di indagini l'incubo è finito

Era diventato ormai l'incubo delle donne che transitavano da sole, soprattutto in orari mattutini, nelle vie intorno a piazza Bernini. Le aggrediva da dietro, buttandole a terra con violenza per strappare loro la borsetta, senza farsi problemi a strattonare troppo forte o a colpire al volto la vittima di turno.

Per riuscire ad individuarlo la Squadra Mobile del Commissariato San Donato ha dovuto presidiare le zone vicine alle stazioni metropolitane dei quartieri San Paolo e San Donato per diversi giorni. Inoltre, vista la minima descrizione fornita dalle donne aggredite, le quali non avevano mai visto il volto dell'uomo ma solo che era molto alto e probabilmente dell'est, per riuscire ad avere una minima idea di come fosse fatto sono stati visionati molti filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza degli esercizi pubblici e privati installati lungo il tragitto percorso dalle vittime.

L'autore delle aggressioni alla fine è stato individuato e arrestato. Si tratta di un cittadino romeno di 43 anni, residente a Milano, che in città dimorava in una capanna all'interno di un'area verde. Il suo nome è Vasile Chiriac.

Nei suoi confronti la Polizia ha ricevuto diverse denunce, soprattutto nel mese di ottobre, ma non si esclude possano esserci altre aggressioni in cui c'è stato un suo coinvolgimento. In particolare il 19 ottobre gli agenti avevano ricevuto una denuncia da parte di una donna di 54 anni aggredita in corso Ferrucci, angolo piazza Bernini, la quale aveva riportato lesioni per trauma facciale e cranico giudicate guaribili in 20 giorni. All'aggressione con rapina si sono succeduti altri traumi e fratture di polsi e mascelle in casi denunciati in corso Monte Cucco, angolo corso Francia, in corso Svizzera, all'altezza del civico 110, in corso Francia, all'altezza del civico 121, e in corso Vittorio Emanuele, all'angolo con via Cesana.

Dopo l'arresto gli agenti di Polizia hanno perquisito la capanna in cui dimorava e hanno trovato e sequestrato diversi capi d'abbigliamento indossati durante le aggressioni, già noti dai fotogrammi acquisiti. Sono stati inoltre rinvenuti diversi effetti femminili, in particolare borse e portafogli, verosimilmente provento delle rapine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato l'incubo di piazza Bernini, decine le donne aggredite

TorinoToday è in caricamento