menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina una banca portandosi via 70mila euro, in manette un uomo

L'uomo aveva agito con l'ausilio di un complice e, puntando una pistola sulle tempie di un dipendente, aveva sotratto alla banca quasi 70mila euro

Il parrucchino utilizzato per camuffare il volto, non è bastato per aggirare la giustizia ed eludere le telecamere di video-sorveglianza della banca che aveva deciso di rapinare.

L'uomo, Demetrio P., classe 1954, è stato arrestato nella giornata di ieri dalla Squadra Mobile di Torino per aver partecipato ad una rapina commessa, insieme ad un complice, lo scorso aprile, ai danni della filiale Banco Popolare di via Assietta.

Il reo, con indosso un parrucchino che ne alterava la fisionomia, era entrato nella filiale chiedendo informazioni per l'apertura di un conto corrente. Dopo aver ottenuto le informazioni necessarie, l'uomo si era avviato verso l'uscita ma, improvvisamente, era tornato sui sui passi e, estratta una pistola, l'aveva puntata nei confronti dell'impiegata.

Durante questa mossa, un secondo soggetto, col volto anch'esso travisato da una maschera in lattice, aveva fatto ingresso nella banca, brandendo un coltello.

Due dei tre impiegati presenti in quel momento erano stati chiusi nel bagno; il terzo, invece, necessario ai rapinatori per le operazioni di apertura delle casseforti, era stato tenuto sotto la minaccia dell’arma, fino allo sblocco dei sistemi di sicurezza temporizzati, consentendo ai rapinatori di sottrarre la somma di circa 70.000 euro.

Grazie alla visione delle immagini del sistema di video-sorveglianza della banca, gli investigatori sono riusciti ad identificare il rapinatore, a carico del quale è stata eseguita la custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Torino su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento