Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Cit Turin / Piazza Lorenzo Bernini

Rissa con un rapinatore in piazza Bernini: calci, pugni e un arresto

Aveva lasciato l'auto in sosta per qualche minuto e al suo ritorno ha trovato un uomo con la sua autoradio in mano. E' nata una colluttazione sedata dall'intervento della Polizia che ha arrestato il malvivente

Lasciare pochi minuti l'auto in sosta, tornare e trovare il vetro frantumato e un uomo vicino con la propria autoradio non è proprio il massimo. Peggio ancora se poi, nel tentativo di fermare il malvivente autore del furto, si viene ripetutamente colpiti da pugni e calci.

La brutta disavventura è stata vissuta da un torinese nella tarda mattinata di ieri, giovedì 27 marzo. Per sua fortuna alcune persone che avevano assistito alla scena hanno avvisato la Polizia, la quale è intervenuta con la Squadra Mobile arrestando Donato Z., 55 anni, conosciuto dalle forze dell'ordine a causa di numerosi precedenti penali.

Ma andiamo con ordine. Il malcapitato ha parcheggiato l'auto in piazza Bernini e lasciata solo per qualche minuto. Al suo ritorno il reato era appena stato compiuto, tanto che il rapinatore cinquantacinquenne non si era ancora allontanato. Tra i due è nato un litigio, si è arrivati alle mani con il derubato che ha avuto la peggio. Per lui diverse lesioni, medicate successivamente in ospedale, giudicate guaribili in cinque giorni.

L'intervento della Polizia ha permesso di fermare l'uomo prima che si dileguasse, nonché il recupero della refurtiva riconsegnata al legittimo proprietario. Donato Z. ha tentato di giustificare il suo gesto: "Sono senza soldi, l'avrei rivenduta a 30 euro a Porta Palazzo", avrebbe detto agli agenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa con un rapinatore in piazza Bernini: calci, pugni e un arresto

TorinoToday è in caricamento