rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca San Benigno Canavese / Via Carlo Alberto, 3

Rapina in tabaccheria a San Benigno Canavese: incastrato da coltello e tabacco, arrestato dopo due mesi e mezzo

Il giovane è fortemente sospettato di avere commesso anche un secondo colpo

I carabinieri della compagnia di Chivasso hanno arrestato nella mattinata di ieri, martedì 22 marzo 2022, un 27enne italiano di Volpiano accusato di essere l'autore della rapina nella tabaccheria di via Carlo Alberto a San Benigno Canavese lo scorso 3 gennaio e fortemente sospettato di essere anche il responsabile della seconda rapina in tabaccheria in piazza Vittorio Emanuele II, sempre a San Benigno, lo scorso 4 febbraio. I militari dell'Arma hanno eseguito un ordine di custodia cautelare spiccato dal giudice Fabio Rabagliati del tribunale di Ivrea. Secondo la loro ricostruzione, avrebbe agito da solo, senza complici.

Il giovane arrestato, tra l'altro, era sottoposto alla misura dell'obbligo della permanenza domiciliare nei giorni di sabato e domenica. Era stato arrestato già nel 2018 per un'altra rapina in tabaccheria, anche questa volta a San Benigno. A incastrarlo, per quanto riguarda il 3 gennaio, sono stati i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona dove sono avvenuti i colpi ma anche una perquisizione domiciliare in cui, in un armadio nel suo appartamento, sono stati trovati un coltello compatibile a quello descritto dalle vittime delle rapine e anche alcune cartine per il confezionamento delle sigarette e bustine di tabacco sfuso che facevano parte del bottino della rapina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in tabaccheria a San Benigno Canavese: incastrato da coltello e tabacco, arrestato dopo due mesi e mezzo

TorinoToday è in caricamento