Cronaca Piazza Castello

Finti mimi con la mano lunga, tra le vittime dei ladri anche i bambini

All'apparenza erano dei mimi, ma in realtà si celavano dei ladri. Tra le vittime turisti, anziani, ma anche bambini. Una di loro, una ragazza di 25 anni, è finita in manette

TORINO - Da dopo le Olimpiadi invernali del 2006 la città di Torino è diventata una meta turistica per molte persone. Conseguentemente all'aumento del numero di vacanzieri sono aumentati anche gli artisti di strada. Tra questi ci sono anche i mimi che spesso vediamo nelle vie del centro cittadino, fermi come statue. Ma non tutti restano immobili in attesa di una monetina, quelli scoperti dai Carabinieri di Torino avevano la mano lunga.

Fanno parte di una vera e propria banda di ladruncoli da strada. Per il momento una di loro è finita in manette. Si tratta di una ragazza romena di 25 anni che si aggirava nel centro di Torino vestita e dipinta completamente di bianco.

La giovane è stata beccata perché si è resa protagonista di un furto ai danni di alcuni bambini in coda da un gelataio in piazza Castello, a cui ha letteralmente strappato le banconote dalle mani.

Oltre la finta mima, i militari stanno cercando altri complici. Potrebbero essere diversi ragazzi minorenni che, con la scusa di chiedere l'elemosina, avrebbero più volte colpito persone sedute nei dehors o sulle panchine delle piazze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finti mimi con la mano lunga, tra le vittime dei ladri anche i bambini

TorinoToday è in caricamento