Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Intascava i soldi sequestrati ai pusher. Arrestato maresciallo dei Carabinieri

Fermato e arrestato nella serata di lunedì: c'era il rischio che fuggisse. Avrebbe sottratto diverse decine di migliaia di euro in diverso tempo

La notizia è di quelle che scottano. Il comandante della caserma Borgo Dora dei Carabinieri, Giuseppe C., è stato arrestato dai suoi colleghi con l'accusa di peculato. Avrebbe sottratto e messo sul proprio conto corrente decine di migliaia di euro provenienti da diverse operazioni antidroga portate a compimento.

Il maresciallo accusato, da dieci anni è a capo della caserma dei Carabinieri in uno dei quartieri torinesi in cui gli spacciatori "lavorano" maggiormente. Ha sempre fatto il suo dovere, dando voce a tutti quei cittadini che ogni giorno denunciano un giro di droga che sembra non aver fine. Di droga, ma anche di soldi. Sono tante, troppe le banconote che circolano in questi casi. E il carabinieri forse non ha saputo resistere alla tentazione.

Le indagini sul suo conto erano in corso da un po' di tempo, dopo un'operazione antidroga messa a segno, in cui probabilmente c'è stata una soffiata o una confidenza. Negli ultimi giorni il maresciallo aveva intuito qualcosa e stava preparando una fuga. Almeno secondo la Procura che, onde evitare che il pericolo diventasse realtà, ha disposto un provvedimento di fermo, messo in atto lunedì sera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intascava i soldi sequestrati ai pusher. Arrestato maresciallo dei Carabinieri

TorinoToday è in caricamento