Mesi fa aveva commesso un furto in appartamento a Monza, arrestato a Volpiano

Pensava di essersi ormai lasciato il furto alle spalle. Invece era ricercato in seguito a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Monza

Sei mesi fa aveva compiuto un furto in abitazione in provincia di Monza. Pensava che passati oltre 180 giorni dal compimento di quel reato e a più di 130 chilometri di distanza nessuno lo avrebbe mai fermato. E invece è andata diversamente da come sperava.

In manette è finito un ventenne albanese dopo un normale controllo stradale a Volpiano. I carabinieri hanno scoperto che era ricercato in seguito a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Monza lo scorso febbraio.

Era la notte del 31 gennaio quando si era introdotto in un appartamento alla ricerca di qualcosa di valore: non trovando nulla aveva messo prima a soqquadro la casa e poi si era portato via alcuni profumi. Il sopralluogo dei militari dell’Arma aveva portato alla luce alcuni indizi che avevano incastrato il giovane albanese che intanto però aveva lasciato la provincia di Monza per trasferirsi nel torinese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

Torna su
TorinoToday è in caricamento