Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Ivrea / Corso Vercelli

Investe 11 persone davanti a discoteca, gip convalida arresto per tentato omicidio plurimo

L'uomo, sencondo la sua versione dei fatti, avrebbe solo cercato di difendersi dal linciaggio dopo una lite scoppiata all'interno del locale. Il gip ha convalidato l'arresto per tenato omicidio plurimo

Resta in carcere Emanuele Bosio, l'uomo che nella notte tra venerdì e sabato ha investito 11 persone davanti alla discoteca Tweed in corso Vercelli a Ivrea, mandandone in ospedale ben 9, con prognosi dai 10 ai 15 giorni.

Da ciò che è emerso dall'interrogatorio effettuato dal reo davanti al pm Chiara Molinari, Bosio avrebbe semplicemente tentato di fuggire dopo la lite scoppiata all'interno del locale. Secondo la sua versione dei fatti, avrebbe addirittura rischiato il linciaggio, una volta uscito dalla discoteca: per questo motivo sarebbe salito a bordo dell'auto e si sarebbe dato alla fuga. Una versione quella del reo che cozza, tuttavia, con le immagini riprese dal telefonino di uno dei presenti, che mostra come la Mini Cooper abbia, di fatto, investito i ragazzi che si trovavano di fronte al locale.

Dopo l'interrogatorio, alla luce degli elementi emersi, il gip Alessandro Scialabba ha convalidato l'arresto: l'accusa è di tentato omicidio plurimo. Il giudice ha concesso alla difesa dell'imputato una settimana di tempo per produrre testimoni in grado di alleggerire la posizione dell'uomo. E' probabile che i legali chiederanno di derubricare il reato in lesioni colpose, chiedendo anche misure alternative alla detenzione in carcere.

L'uomo ha compiuto il folle gesto, probabilmente dopo un litigio scattato all'interno del locale per futili motivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investe 11 persone davanti a discoteca, gip convalida arresto per tentato omicidio plurimo

TorinoToday è in caricamento