Cronaca Barriera di Milano / Corso Terenzio Mamiani

Corso Mamiani, fermato con 300 kg di rame rubato: scattano le manette

In manette un cittadino romeno. E' gravemente indiziato di aver ricettato 300 chili di rame, provento di furti. E' stato fermato in corso Mamiani

TORINO - Nella tarda serata del 26 marzo agenti della Squadra Mobile, sezione “Falchi”, hanno arrestato il cittadino romeno F.S. (classe 1962), domiciliato presso il campo nomadi di Lungo Stura Lazio.

L'uomo è gravemente indiziato di aver ricettato circa 300 kg di rame, provento di furto. Si tratta di numerose sezioni di cavo elettrico dell’alta tensione della lunghezza di circa un metro, tranciato all’inizio ed alla fine, di diverso diametro e già diviso in gruppi avvolti in fasce di nastro adesivo, di numerose stecche di rame di lunghezza diversa, di quattro borse di nylon di grosse dimensioni contenenti numerose sezione di rame di diversa forma e dimensione, oltre ad alcune parti elettriche ed in rame appartenenti ad apparati ad alta tensione.

Grazie al potenziamento dei servizi di controllo del territorio finalizzati a prevenire e reprimere forme di illegalità, le unità operative “Falco” hanno attivato servizi mirati, tesi a monitorare le aree cittadine a maggior densità criminale; gli agenti in corso Mamiani hanno notato un’auto con accanto un uomo, intento a caricare a bordo quantitativi ingenti di cavi in rame tranciati. Così è stato fermato F.S., che non ha potuto fornire motivazioni per spiegare tutta quella disponibilità del rame.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Mamiani, fermato con 300 kg di rame rubato: scattano le manette

TorinoToday è in caricamento