Cronaca Rebaudengo / Corso Vercelli

In un vano segreto del bagagliaio nascondeva la droga, arrestato

Arrestato un trafficante marocchino di hashish: in un vano segreto della sua auto nascondeva la droga. Gli agenti per aprire le lamiere hanno dovuto richiedere l'intervento dei vigili del fuoco

L’ingegno umano sorprende sempre, ma è specialmente per le azioni criminose o illegali che l’uomo dà il meglio di sé. Come nel caso del magrebino El Jilali B., nato a Khouribga (Marocco), classe ’67, regolarmente residente in Italia (in Veneto). L’uomo è stato fermato in Barriera di Milano, in corso Vercelli, dal personale  delle Sezioni Antidroga e Contrasto al Crimine diffuso della Squadra Mobile.

Gli agenti si erano insospettiti perché la sua auto, una Seat Altea, stava attendendo in maniera troppo prolungata a bordo strada. hanno così deciso di controllare veicolo e conducente. Il marocchino in quella circostanza ha manifestato una calma esemplare, da persona estranea a qualunque fatto. Ma, osservando bene il bagagliaio dell’auto, gli agenti hanno notato che il suo volume era eccessivamente ridotto. Hanno così effettuato un’analisi approfondita: tutto regolare, a prima vista, salvo alcune lievi imperfezioni nel rivestimento.

Per capirci di più, bisognava sollevare la moquette, e qui è stata notata una lastra di ferro alquanto spessa, saldata direttamente alla carrozzeria del veicolo. Per staccarla, sono dovuti arrivare i vigili del fuoco; e dentro il vano, venivano trovati 30 grammi di hashish, in ovuli detti in gergo “datteri”, particolarmente richiesti e costosi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In un vano segreto del bagagliaio nascondeva la droga, arrestato

TorinoToday è in caricamento