Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Nizza Millefonti / Corso Bramante

Arrestato il complice del medico truffatore dell'ospedale Molinette

Il medico era finito in manette lo scorso febbraio per una truffa milionaria. Il suo obiettivo era stato raggiunto grazie all'aiuto di un complice, su cui si è concentrata la seconda fase dell'indagine. L'uomo è stato arrestato e condotto in carcere

Nel febbraio scorso un medico iraniano di 56 anni delle Molinette di Torino era finito in manette con l'accusa di truffa milionaria ai danni dello Stato: simulando una caduta dalle scale all'interno dell'ospedale nel 2012, aveva percepito quasi 500 mila euro indebitamente e tanti altre ne avrebbe dovuti ancora ricevere come risarcimento di un danno che non aveva mai subito.

Partendo da una denuncia da parte dell'azienda ospedaliera, i Carabinieri hanno effettuato indagini e prodotto filmati che hanno smascherato l'uomo, il quale conduceva una vita normale, senza le menomazioni che diceva di avere, tranne quando doveva effettuare le visite di controllo. In quelle occasioni metteva in scena il solito teatrino, accomodandosi su una sedia a rotelle e chiamando il suo complice di fiducia.

Arrestato il medico, le indagini sono proseguite e hanno portato a un secondo arresto, quello del complice. Inizialmente non si era attestata la sua malafede, ma gli accertamenti hanno permesso di dimostrare che quest'ultimo fosse consapevole dell'inganno e della truffa messa in scena dal cinquantaseienne, che lo ha ripagato dell'aiuto versandogli in banca circa 100 mila euro. Il complice fingeva di essere badante e assistente durante le visite di controllo e poi, una volta terminate, riaccompagnava il medico a casa e se ne andava via.

I Carabinieri del Nas hanno così dato esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Torino Agostino Pasquariello, su richiesta dei pubblici ministeri Antonio Rinaudo e Andrea Padalino. L'uomo è stato condotto a Le Vallette.

Le indagini hanno permesso ai Carabinieri, inoltre, di scoprire che il fidato “tuttofare” in passato si era dedicato all’insegnamento presso diverse scuole medie di Torino e provincia, quale supplente di matematica, pur non avendo mai conseguito un titolo di studio valido ed esibendo ai dirigenti degli istituti false autocertificazioni di una laurea in biologia mai conseguita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato il complice del medico truffatore dell'ospedale Molinette

TorinoToday è in caricamento