menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Molestie su un minore, arrestato luogotenente dei Carabinieri

Secondo quanto emerso nelle indagini, il luogotenente Sorrentino, quando era nel biellese, avrebbe toccato nelle parti intime un quindicenne dopo averlo accompagnato in caserma. E' stato arrestato e ora è ai domiciliari

"Indagato per gravi reati contro la libertà personale": questa l'accusa, citata testualmente, della Procura di Biella, nei confronti di un "appartenente all'Arma del Carabinieri, attualmente in servizio nella Provincia di Torino", arrestato al termine di un'indagine durata quasi otto mesi. Il provvedimento è stato emesso contro il comandante della stazione di San Giorgio Canavese, Mario Sorrentino, per un episodio che, secondo quanto sostiene l'accusa, lo avrebbe visto molestare un ragazzino di 15 anni nel giugno scorso.

Secondo quanto emerso nelle indagini, il luogotenente Sorrentino, all'epoca in servizio in provincia di Biella, avrebbe prima accompagnato il quindicenne in caserma, poi lo avrebbe toccato nelle parti intime. Tornato a casa sotto shock il ragazzino ha raccontato tutto ai genitori, i quali hanno sporto denuncia. I fatti in questione sarebbero avvenuti prima che Sorrentino venisse trasferito nel Canavese e quindi prima del mese di giugno.

L'indagine si è svolta nel massimo riserbo ed è stata coordinata dalla Procura di Biella. L'arresto è avvenuto nei giorni scorsi ma se ne è avuta notizia solo nelle ultime ore, quando cioè il Carabiniere è stato sottoposto all'interrogatorio di garanzia. Attualmente Sorrentino si trova agli arresti domiciliari con l'accusa di molestie ai danni di minore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento