Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Venaria Reale

Scontri anti G7, in manette uno dei leader di Askatasuna

L'uomo è stato arrestato nella notte

In seguito agli scontri anti G7 a Venaria Reale, la polizia, nella notte di sabato 30 settembre, ha arrestato il quarantenne Andrea Bonadonna, uno dei leader del centro sociale torinese Askatasuna. L'uomo stava rientrando a Bussoleno, dove risiede, quando è stato fermato e accompagnato al carcere delle Vallette. L'accusa per lui sarebbe quella di avere colpito un poliziotto mentre tentava di liberare un manifestante bloccato dalle forze dell'ordine e si baserebbe su alcuni filmati realizzati dalla polizia nel corso della protesta.

Non è ancora chiaro se i fatti si riferiscono agli scontri di sabato a Venaria o di venerdì mattina nel centro di Torino. La Digos avrebbe utilizzato una delle novità previste dal decreto Minniti che permette l'arresto in differita, di chi ha commesso reati durante le manifestazioni. Sono stati otto i fermati nel corso delle contestazioni di questi giorni e tra loro, prima di Bonadonna, sabato pomeriggio c'è stato un arresto: Anthony Pecoriello, 23 anni, di Pesaro. Gli altri sette sono stati rilasciati ma quattro di loro sono stati denunciati per resistenza. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri anti G7, in manette uno dei leader di Askatasuna

TorinoToday è in caricamento