Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Beinasco / Strada Torino

Carte di credito clonate: presi a Beinasco i truffatori pendolari

Un viaggio di un giorno da Catania per truffare decine di negozi: questo era l'intento delle due persone arrestata in flagranza di reato dai Carabinieri. Le manette sono scattate a Beinasco, all'interno de "Le Fornaci"

Un marinaio e un chiromante, che non ha saputo prevedere il suo futuro, sono arrivati in aereo da Catania venerdì mattina e, almeno questi erano i piani, srebbero dovuti ripartire la sera, dopo aver truffato decine di negozianti della provincia di Torino. I due invece sono stati arrestati dai carabinieri. Loro sono due truffatori pendolari catanesi, Francesco L.M. di 64 anni, marinaio e Salvatore B. di 54 anni, chiromante. Entrambi hanno precedenti penali e sono stati arrestati in flagranza di reato dai militari della Compagnia di Moncalieri.  

Già i biglietti del viaggio per Torino erano stati pagati con una carta clonata. In più i due hanno truffato decine di negozi in poche ore. Secondo quanto risulta, i due arrestati potrebbero far parte di un’organizzazione criminale specializzata in acquisti e truffe con carte di credito clonate in tutto il Nord Italia. A tal proposito sono al vaglio dei militari decine di denunce e di filmati dei circuiti di videosorveglianza.


In particolare i carabinieri stanno effettuando accertamenti allo scopo di capire se il modus operandi dei due truffatori pendolari sia compatibile con altri episodi avvenuti nella provincia di Torino. L'arresto è avvenuto alle 18 circa in strada Torino a Beinasco all'interno del centro commerciale "Le Fornaci". I due stavano utilizzando una carta di credito clonata all'interno di un centro Vodafone per un acquisto di un valore di 499 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carte di credito clonate: presi a Beinasco i truffatori pendolari

TorinoToday è in caricamento