menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Assegni falsi e società fantasma: sgominata banda di truffatori

Una vasta operazione dei Carabinieri ha portato all'arresto di diciannove persone. Queste, in oltre dieci anni, hanno truffato centinaia di persone pagando con assegni falsi intestati a società fantasma

I Carabinieri di Torino e Asti hanno sgominato un’organizzazione criminale specializzata in truffe seriali ai danni di artigiani, imprenditori, liberi professionisti, grossisti e negozianti.

Diciannove italiani, quasi tutti imparentati tra di loro, sono stati tratti in arresto dai Carabinieri. Da quello che è stato accertato si sono resi responsabili di centinaia di truffe in tutta Italia, in oltre dieci anni di attività. I truffatori utilizzavano assegni a vuoto o falsi per acquistare beni di varia natura (alimenti, auto di grossa cilindrata, biglietti ferroviari, casalinghi, elettrodomestici, gioielli, orologi, strumenti musicali, viaggi) o per pagare cure odontoiatriche o prestazioni professionali di liberi professionisti.

Gli assegni erano intestati a persone fisiche o giuridiche fantasma, cioè a società costituite ad hoc per utilizzarne la ragione sociale e la partita iva. I beni acquistati venivano successivamente rivenduti e il profitto diviso tra gli associati.

L’operazione dei Carabinieri sul territorio nazionale ha permesso di sgominare una "holding della truffa", a conduzione familiare, che si calcola abbia fatturato oltre 1 milione di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento