menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Salvario territorio fertile per i pusher, altri due arresti

Un 34enne e un 23enne sono stati arrestati in flagrante mentre vendevano marijuana e cocaina. Continuano i controlli delle forze dell'ordine in una delle zone più difficili di Torino

Continuano i controlli nella zona di San Salvario e di pari continuano gli arresti degli spacciatori tra i corsi Massimo d'Azeglio, Vittorio Emanuele II, la zona sud di via Nizza e l'area del Parco del Valentino. Nelle ultime ore due ragazzi, uno di 34 e uno di 23 anni, sono finiti nella rete della Squadra Mobile della Polizia di Torino.

I due giovani sono stati colti in flagrante mentre vendevano sostanze stupefacenti in pieno giorno, come se nulla fosse, come se fosse tutto normale. Il primo, Ousman D. nato in Senagal e irregolare sul territorio italiano, stava cedendo 4 grammi di marijuana ad un cittadino italiano. E' stato arrestato all'istante con l'accusa di detenzione e spaccio.

Qualche ora dopo in largo Saluzzo, angolo via Baretti, gli agenti hanno notato un'altra scena analoga alla prima. Un ragazzino, identificato successivamente come Diack D. (nigeriano), già noto per diversi precedenti penali per reati inerenti agli stupefacenti, stava trattando la vendita di un ovulo di cocaina con un italiano. Nel momento in cui è avvenuta la cessione materiale sono intervenuti gli agenti e lo hanno tratto in arresto. Portato in Questura il giovane è stato sottoposto a diversi controlli che hanno evidenziato che il ventitreenne nascondeva dieci ovuli di cocaina all'interno del cavo orale.

Portato in ospedale e tirati fuori gli ovuli, questi ultimi sono stati sequestrati. Attualmente il ragazzo si trova ancora nella struttura ospedaliera per accertamenti volti alla verifica dell’ingerimento di altra sostanza stupefacente.

Gli acquirenti dello stupefacente, cittadini italiani, sono stati segnalati all’autorità amministrativa, per l’avvio del procedimento previsto per i consumatori di stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento