Cronaca Rebaudengo / Corso Vercelli

Traditi da una gomma bucata, rapinatori in manette dopo un colpo

Sono stati costretti a chiamare il carro attrezzi in corso Vercelli. Fatale il controllo di una pattuglia di Polizia municipale e l'arrivo dei Carabinieri, allertati su un'auto simile alla loro in fuga

Hanno messo a segno una rapina a Caluso, ma sono stati traditi da una gomma dell'auto che si è bucata. Nelle manette dei carabinieri della Compagnia di Torino Oltre Dora e degli agenti della Polizia municipale di via Druento sono finite tre persone, due italiani di 42 e 47 anni, e uno sloveno di 31 anni.

L'assalto è avvenuto in una tabaccheria della provincia di Torino. In due, armati di pistola, sono entrati nel locale e hanno picchiato la titolare per portarle via 2.700 euro di “Gratta&Vinci”e 300 euro in contanti. Dopodiché sono fuggiti con una Fiat Bravo alla volta di Torino, ma in corso Vercelli si è forata una gomma e sono stati costretti a fermarsi e a chiamare un carro attrezzi. Una pattuglia di vigili urbani ha fermato il carro attrezzi per un controllo e contemporaneamente si sono fermati anche i Carabinieri, insospettiti dalla vettura ferma ai lati della strada, verosimilmente compatibile con quella descritta poco prima dalla centrale operativa per le ricerche di due o tre rapinatori fuggiti con una Fiat Bravo.

I tre hanno confessato tutto alle forze dell'ordine. I due italiani hanno detto di aver rapinato la tabaccheria e hanno restituito la refurtiva. Il ragazzo sloveno ha invece confessato di non aver preso parte al colpo, ma solo di aver procurato la pistola e di aver aspettato i rapinato alla stazione ferroviaria di Chivasso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traditi da una gomma bucata, rapinatori in manette dopo un colpo

TorinoToday è in caricamento