Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Via Angelo Mosso, 10

Rapinarono una banca a Chieri, un mese dopo identificati e arrestati

Due rapinatori sono finiti in manette per un colpo messo a segno lo scorso 10 luglio. I due riuscirono a scappare con oltre 14 mila euro dalla Cassa di Risparmio di Savigliano a Chieri. Erano a volto scoperto e sono stati identificati

Lo scorso 10 luglio la Cassa di Risparmio di Savigliano a Chieri, in via Angelo Mosso numero 10, era stata rapinata da due uomini che, a volto scoperto, avevano minacciato il personale della filiale bancaria per farsi consegnare i contanti contenuti all’interno della cassa.

I due malviventi erano riusciti a farla franca e a scappare con un bottino di circa 14 mila euro.

Le ricerche erano iniziate da subito e, ad oltre un mese di distanza dalla rapina, i due uomini sono stati arrestati. I Carabinieri di Chieri sono riusciti ad identificarli ed individuarli e, su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Procura della Repubblica di Torino, li hanno fermati e condotti in carcere.

Uno dei due rapinatori era incensurato: un di 23 anni residente a Chieri, il comune in cui è stato messo a segno il colpo. L'altro, Alessandro P. astigiano di 36 anni, era invece conosciuto dalle forze dell'ordine per reati analoghi e già associato alla comunità terapeutica di Guarene (Cn).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinarono una banca a Chieri, un mese dopo identificati e arrestati

TorinoToday è in caricamento