Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

San Secondo: anziano aggredito e rapinato dopo aver aperto la porta

Lo hanno sbattuto violentemente contro l'armadio e sotto minaccia si sono fatti consegnare soldi e chiavi dell'auto. I due rapinatori sono stati arrestati per aver messo a segno altri 4 colpi

Cinque rapine commesse in esercizi commerciali e abitazioni private, tra fine novembre 2012 e il 24 gennaio 2013, sono costate l'arresto a due uomini residenti a Torino al termine di una lunga indagine da parte della Squadra Mobile della Polzia di Stato. In manette sono finiti Luigi S., 56 anni nato a Belcastro (Cz), e Iulian C., 41 anni nato in Romania.

Da quanto accertato dai Carabinieri i due sono responsabili di almeno cinque colpi. Il 30 novembre 2012 hanno rapinato il Bar dell'Amicizia di via Postuma, malmenando il titolare, rubandogli l'autovettura e scappando con 10 mila euro. Il 12 dicembre 2012 hanno compiuto una rapina a mano armata ai danni di una dipendente dell'enoteca Tezzo di via Vigone: dopo che la donna era uscita dal locale era stata aggredita e derubata dell'incasso di 2 mila euro e di alcuni oggetti personali. Altra rapina a mano armata il 7 giorni più tardi in corso Belgio presso il Bar Cardenan's, per un bottino di 2.200 euro. Ad oltre un mese di distanza, il 23 gennaio 2013, i due erano tornati a colpire rapinando il negozio Anubis di corso Racconigi.

L'ultimo colpo accertato dagli agenti risale al 24 gennaio 2013 nel quartiere San Secondo. I due rapinatori avevano dapprima suonato il campanello dell'abitazione di un anziano. Quando questi aveva aperto lo avevano aggredito e sbattuto contro l'armadio vicino all'ingresso di casa, costringendolo con la forza a consegnare loro i contanti che aveva in quel momento (170 euro) e le chiavi della macchina con cui erano successivamente fuggiti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Secondo: anziano aggredito e rapinato dopo aver aperto la porta

TorinoToday è in caricamento