menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina al Bingo di Moncalieri, sgominata banda coi kalashnikov

Otto persone sono state arrestate dai Carabinieri perché facente parte di una banda specializzata in rapine a mano armata, con kalashnikov e pistole, a portavalori e banche. Tra i colpi messi a segno ce n'è uno da 65 mila euro al Bingo di Moncalieri

Oltre due anni fa, il primo luglio 2013, un portavalori che stava caricando i soldi della sala Bingo Millionaire di Moncalieri era stato rapinato da una banda di malviventi. Oltre 65 mila euro il bottino. Le indagini, lunghe e complesse, hanno portato i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino ha identificare chi quel giorno, con volto celato da maschere di politici e con in mano kalashnikov e pistole, aveva compiuto quella grossa rapina.

I militari dell’Arma hanno così sgominato una banda specializzata in rapine a mano armata: otto le persone arrestate. Le vittime accertate erano sia portavalori che banche in tutto il Piemonte. Tra i colpi messi a segno anche quello al Bingo di Moncalieri che ha permesso ai Carabinieri di risalire a uno dei componenti del gruppo grazie al dna trovato su un passamontagna perso dai rapinatori durante la fuga. Da quel dettaglio fondamentale si sono portate aventi le indagini che hanno consentito di risalire all’identità di altre sette persone.

Quel primo luglio la rapina di strada Carignano a Moncalieri avvenne intorno alle ore 14. I cinque rapinatori si appostarono in attesa del portavalori e, una volta caricati i sacchi con i contanti all’interno del mezzo, uscirono allo scoperto impugnando le armi e puntandole contro i vigilantes. Ci furono anche un paio di spari, ma nessuno rimase ferito. Prima di fuggire con il denaro, una delle due guardie giurate venne sequestrata e lasciata un chilometro più distante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento