Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Cambiano

La febbre dell'oro rosso, arrestati quattro ladri di rame a Cambiano

Sono state sgominate due bande specializzate nel furto di rame. I Carabinieri di Chieri hanno colto il flagrante più di una decina di persone a Cambiano e Nichelino

I carabinieri del Comando provinciale hanno sgominato due bande criminali romene specializzate nel reclutare “operai qualificati del furto” in grado di smantellare fabbriche e ditte abbandonate per rubare rame e altri metalli. Sciacalli di oro rosso in grado di smembrare un capannone in disuso in una sola notte. Ieri  mattina i carabinieri della Compagnia di Chieri hanno individuato a Cambiano, in via Autoparco Militare, sede dell’omonima struttura, un gruppo di oltre dieci persone intente a smantellare un capannone. I militari intervenuti si sono trovati di fronte due squadre di ladri specializzati in furti di rame, coordinati da un capo mastro, in azione per finire il lavoro a loro appaltato il prima possibile.


Due della banda sono stati fermati, altri otto sono fuggiti. Florin V., 28 anni, e Costache C., 42 anni, di Torino, domiciliati nel campo nomadi di corso Novara e Corso Tazzoli sono stati arrestati. A loro carico, i militari hanno rilevato decine di fermi per furti. Sequestrati due furgoni rubati con targhe e telaio contraffatti. Poco distante da Cambiano, i carabinieri della Compagnia di Moncalieri hanno arrestato altri due “operai del furto”, sorpresi a rubare in una ditta di Nichelino: Gigi M., 35 anni e Constantin I., 43 anni, entrambi residenti in Piazza Bengasi a Torino, hanno forzato il cancello di una ditta di Nichelino, ma un passante ha dato l’allarme ai carabinieri che hanno bloccati i due in fuga su un furgone rubato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La febbre dell'oro rosso, arrestati quattro ladri di rame a Cambiano

TorinoToday è in caricamento