Cronaca Centro / Corso San Maurizio

Ladri tra i pellegrini, furti con la scusa di chiedere elemosina

Due giovani cittadini romeni sono stati colti in flagrante a rubare un cellulare ai Giardini Reali e arrestati. Il furto è stato compiuto sotto gli occhi degli agenti che quotidianamente monitorano il centro cittadino

L’Ostensione straordinaria della Sindone sta portando a Torino migliaia di turisti. Proprio per questo motivo l’allerta furti, scippi e truffe è molto alta e le forze dell’ordine da giorni presidiano la città e in particolare le zone con maggior afflusso di gente. Monitorando quanto avviene, nel pomeriggio di ieri la Polizia di Stato ha arrestato due giovani romeni, beccati in flagrante mentre rubavano il cellulare a una ragazza sdraiata sul prato dei Giardini Reali.

Dopo essersi aggirati parecchio tra i pellegrini, i due malviventi, tenuti d’occhio dagli agenti, si sono avvicinati alla giovane donna con la scusa di chiedere l’elemosina. Utilizzando un foglietto plastificato uno dei due ha distratto la vittima, occultandole la vista con il bigliettino, mentre l’altro le ha rubato il telefonino appoggiato sul prato.

Vista tutta la scena gli agenti sono intervenuti arrestato immediatamente i due. Portati in Questura, si è scoperto che avevano numerosi precedenti per reati analoghi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri tra i pellegrini, furti con la scusa di chiedere elemosina

TorinoToday è in caricamento