Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

In manette i ladri del "cash trapping", decine i furti a bancomat e postmat

Tramite l'inserimento di alcune strisce di plastica e forcine all'interno delle fessure dello sportello automatico, i malviventi riuscivano a bloccare le banconote e le tessere e a impossessarsene successivamente

Dopo decine di furti messi a segno in vari bancomat, postamat e colonnine sel service della città, i carabinieri della Stazione Torino Barriera Casale hanno arrestato due ladri specializzati nel "cash trapping" di 27 e 46 anni. Utilizzando alcune strisce di plastica e forcine accuratamente sistemate nelle fessure dello sportello automatico, i malviventi riuscivano a bloccare le banconote e le tessere, impossessandosene appena il proprietario si allontanava.

Le indagini sono durate alcune settimane e sono partite dopo una decina di denunce del tutto simili l'una dall'altra. I carabinieri hanno individuato gli autori del reato: si tratta di due cittadini di nazionalità romena, arrestati in flagranza mentre stavano compiendo l'ennesimo furto.

Secondo i militari dell'Arma i due uomini arrestati potrebbero non essere gli unici ladri del "cash trapping". Non si esclude che possano far parte di un'organizzazione criminale che agisce in tutti il territorio nazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In manette i ladri del "cash trapping", decine i furti a bancomat e postmat

TorinoToday è in caricamento