menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La figlia piange, intervengono i Carabinieri e scoprono serra di marijuana

E' stato il pianto della loro figlioletta neonata a 'tradire' i genitori, che in casa avevano una piccola serra per la coltivazione della marijuana. In manette due ragazzi ventenni

La bambina piccola si è messa a piangere nel cuore della notte in modo incessante. I vicini hanno chiamato i Carabinieri i quali, entrati all'interno dell'appartamento, hanno notato delle strane piantine e dei macchinari non usuali in un appartamento. Quelle che avevano davanti a loro erano piantine di marijuana.

I genitori della bambina, un ragazzo di 24 anni e una ragazza di 20 residenti a Settimo Torinese, sono stati arrestati all'istante. Le piante sono state trovate nascoste e coltivate all'interno degli armadi e nei ripostigli, alimentate da un impianto artigianale con ventole, tubi, trasformatori e lampade alogene.

La bambina che con il suo pianto ha attirato le forze dell'ordine in casa, è stata affidata ai nonni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento